Per la prima volta nella storia, si vedrà un forte abbassamento delle bollette delle imprese, grazie al nuovo decreto presentato ieri sera dal Ministro Patuanelli. Una bella boccata di ossigeno che consentirà di ridurre drasticamente, fino al 70% gli oneri di sistema sulle utenze di energia
elettrica. Questo enorme importo di 600 milioni di euro, taglierà dunque una parte delle spese fisse, voce che solitamente consta circa il tra il 40% e il 50% dell’intera bolletta; dunque, ci si aspetterà un importo totale più verosimile al reale consumo.

I beneficiari sono tutte le imprese, piccole e grandi e il vantaggio si noterà già dalla prossima fattura di maggio,fino ad arrivare a luglio.
Sarà direttamente l’Arera (Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambienti) a gestire e a fissare la riduzione della spesa sostenuta
dalle utenze non domestiche.
Le voci tagliate saranno:
“TRASPORTO E GESTIONE DEL CONTATORE” e “ONERI GENERALI DI SISTEMA”, vale a dire tutte le componenti pagate in bolletta che di solito servono a coprire i costi di attività generale per il sistema elettrico nazionale. L’Arera dovrà ricalibrare le attuali quote fisse, indipendentemente dalla potenza di tutti i contatori con una potenza superiore a 3,3kw. In pratica su alcune fatture si parla anche di centinaia di euro in meno da pagare. Non ci resta che aspettare.