E’ indubbio che il 2020 sia l’anno del cambiamento, ma come tutti i grandi cambiamenti storici, ci saranno attività che ne trarranno benefici e altre che soccomberanno. La colpa?
La nostra natura di essere umano ci porta sempre a trovare un colpevole per giustificare le disgrazie.
Ma in questo caso non funziona così. Dimentichiamoci i colpevoli e concentriamoci a ripartire al meglio. L’errore più stupido sarebbe quello di far pagare le spese ai nostri fornitori, clienti o collaboratori. Meglio collaborare e aiutarsi a vicenda, non lasciamo indietro chi ci ha sempre sostenuto. Dimostriamo di essere forti e di avere l’intelligenza e le capacità. I nostri nonni hanno superato 2 guerre mondiali, lavorato in silenzio e ci hanno lasciato con tanto amore quel poco che abbiamo.
Proviamo a renderli orgogliosi di noi stessi.

LE NORME DA SEGUIRE:

NEGOZI

A quanto sembra, gli uffici e i negozi dovranno essere puliti due volte al giorno: prima dell’apertura e durante una pausa quotidiana si dovrà provvedere al lavaggio degli ambienti e alla sanificazione, così come dovranno risultare puliti anche i sistemi di areazione dei locali.

All’ingresso e accanto alle tastiere dei PC dovrà esserci un erogatore con gel igienizzante e negli uffici. Nei negozi e gli uffici pubblici, i gel saranno accanto alle casse, per l’utilizzo del POS. Guanti e mascherine sono raccomandati negli uffici quando si è a contatto con il pubblico, diventano invece obbligatori, se non è possibile garantire la distanza di sicurezza di almeno un metro.

GLI SPAZI APERTI

Potrà «accedere una persona alla volta, oltre a un massimo di due operatori» per i locali di 40 mq al massimo, oltre 40 metri quadri l’accesso è regolamentato in funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita.

Le attività si organizzeranno allungando gli orari di lavoro con gli ingressi scaglionati per negozio e uffici aperti al pubblico. Già attive alcune app, molto comode per prenotare la visita da un parrucchiere,una rosticceria o un panificio, basterà scaricare un app e fissare giorno e ora per prenotare senza fare la fila. Naturalmente è necessario che l’esercente abbia attivato questo servizio.

In caso di locali più piccoli dovrà essere garantito il rapporto di un lavoratore e un cliente mantenendo la distanza di almeno un metro. Per quelli «oltre 40 metri quadri l’accesso è regolamentato in funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita

LISTA PRODOTTI PRODOTTI IGIENICO-SANITARI