Quando ci trasferiamo in una nuova casa, oppure vogliamo intestarci le utenze di luce e gas, dobbiamo capire innanzitutto se le utenze sono ATTIVE o CESSATE: in pratica dobbiamo controllare se c’è luce e gas,.
A volte, per scoprirlo, basta tirare sù la levetta del contatore della luce e girare la valvola del gas.
Se i contatori sono attivi basta fare la VOLTURA, se i contatori sono chiusi bisogna fare il SUBENTRO.

VOLTURA: cercare sulle bollette presenti il numero verde del fornitore  e chiedere il cambio di intestazione immediato. Sulla bolletta sono presenti altri dati di cui non si può fare a meno per procedere alla voltura( codice POD,potenza disponibile ecc).
Tuttavia il fornitore può fare ostruzione o chiedere il saldo di insoluti arretrati, in quel caso, affidatevi subito ad un’associazione dei consumatori per tutelare il vostro diritto alla voltura.
Può capitare anche di avere le utenze attive e non conoscere il fornitore. Ad oggi, l’unica soluzione possibile è quella di
Inviare il modulo di richiesta allo Sportello del Consumatore, tramite il sito sito ufficiale o inviarla come raccomandata
all’indirizzo SPORTELLO PER IL CONSUMATORE DI ENERGIA presso Acquirente Unico Spa, Via Guidubaldo del Monte 45, 00197 Roma oppure tramite Fax al numero 800 185 024

SUBENTRO: contattare un fornitore qualsiasi per attivare le forniture.Entro 5 gg lavoratavi le utenze saranno attive. Attenzione però! Come un consumatore ha il diritto di scegliere un fornitore qualsiasi, anche un fornitore ha il diritto di scegliere se accettare
o meno un cliente. Il motivo potrebbe essere dato dal fatto che sul Codice Fiscale del cliente, ci siano delle mororosità in corso o pregresse che allarmano lo stesso fornitore.

CONSIGLIO: evitare di fare i furbi non pagando alcune bollette(per esempio durante il cambio tra un fornitore e l’altro), può salvarvi dalla BLACK LIST che hanno ormati molte compagnie.

NOTA BENE:
Se l’inquilino precedente non ha pagato l’ultima bolletta, facendo così diventare moroso il contatore nella tua nuova casa, ricorda che non sei tenuto a pagare il debito pregresso per intestare il contatore a tuo nome. La morosità non si trasmette da un intestatario all’altro. A tua tutela, infatti, puoi inviare al fornitore una dichiarazione di estraneità con cui dimostri la mancanza di vincoli familiari con l’inquilino precedente.

Contatore chiuso per morosità dell’inquilino precedente. Devi fare sempre la voltura!